Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2010

Ti ritrovi a chiacchierare con Nicola Caparossa (pseudonimo di discendenza) sulla passione e la grande voglia di fare impresa in Campania come se stessi a Londra, nella City, anzichè a Pozzuoli nel bel ristorante Fattoria del Campiglione. Ascoltare in rigoroso dialetto puteolano storie e miti della tradizione culinaria campana ti mette addosso uno strano brivido, una voglia di riscoperta, di proposizione, che per uno come me che si occupa di “vendita emozionale” rappresenta un profondo momento di raccoglimento.

Caparossa nasce dall’amore per l’autenticità, un marchio che si ispira ai valori della tradizione gastronomica classica ponendo l’attenzione ad una lavorazione di qualità. Caparossa è il frutto di un’esperienza ventennale nel settore enogastronomico, un’esperienza che ha come obiettivo primario il riportare a tavola i sapori genuini di una volta, ottenuti da un’accurata selezione delle materie prime e senza sofisticazioni.

Da questi presupposti vedersi arrivare, a tavola, una bottiglia spumante Asprinio di Grotta del Sole leggermente maltrattata e con una scarna etichetta “Black 2004”, lascia quantomeno sorpresi. Non ricordando affatto una tale tipologia di spumante prodotta da Grotta del Sole, la sorpresa viene svelata dalle parole di Nicola che racconta la sua esperienza di Mastro Birraiolo, girovago per svago e per passione che ci dice che questa sua birra è stata una richiesta del nostro caro Ezequiel Lavezzi. Il bravo calciatore, che di piaceri e svaghi sicuramente ne sa più di noi, aveva commissionato una birra nera al suo amico Nicola Caparossa, il quale senza farsi pregare ulteriormente preso alambicchi e formule magiche ha iniziato la sua ricerca del Graal-Black. Ebbene dopo svariati tentativi tutti finiti in biondo più che nero, la bevanda richiesta ebbe i suoi natali. L’approvazione del nostro azzuro fu più che soddisfacente tanto che qualche gollettino dedicato alla Black non si fece mancare.

Ora vorreste sapere dove poterla bere? difficile!!!, però forse con un po’ di grazia e con una richiesta al nostro Nicola, della Fattoria del Campiglione, in dialetto puteolano potrebbe sortire l’effetto sperato.

‘A bona mercanzia trova prièsto a ghjì pe’ ‘n’àutra via.

Annunci

Read Full Post »

Dal 12 al 16 maggio Napoli ospita la seconda edizione di Wine & The City, l’evento diffuso sul territorio nato come “Fuori salone” di Vitignoitalia: un circuito all’insegna del vino e del buon bere che coinvolge 100 indirizzi tra boutique storiche, gioiellerie, librerie, gallerie d’arte e di design, alberghi, wine bar ed enoteche, ma anche saloni di bellezza e centri benessere.

Grotta del Sole proporrà con “Happy Asprinio”, l’aperitivo spumante unico e particolare di tradizione campana. Luoghi e date per la kermesse sono:

  • Bottiglieri Design, raffinata boutique di Mario Bottiglieri, designer e architetto d’interni. I vini di Grotta del Sole per tutta la settimana. (Vico Belledonne a Chiaia, 20 – Tel. 081 401197)
  • Satrianocinque, l’antica tradizione partenopea della camiceria artigianale su misura, rivive con uno sguardo all’evoluzione dei tempi e alle nuove tendenze. I vini di Grotta del Sole il 12 e 14 maggio dalle ore 17.00 alle 21.00. (Vico Satriano, 5 – Tel. 081 03 20021)
  • Fendi, un delicato e prezioso equilibrio tra la tradizione e la modernità. Tra la volontà di preservare i valori del passato ed il coraggio di osare, innovare, stupire. I vini di Grotta del Sole il 14 e 15 maggio dalle ore 17.00 alle 20.00. (Via Filangieri , 24/25 – Tel. 081 413261)

Read Full Post »

Team Parlare di Vino

Parlare di Vino è una agenzia di rappresentanza impegnata nella valorizzazione e commercializzazione di grandi vini, spumanti, champagne, grappe e altri prodotti di eccellenza, nonché nella promozione delle stesse aziende al fine di consentirne l’accesso in un mercato altamente performante per le vendite e per l’immagine come quello Campano. Inoltre in linea con le moderne esigenze di distribuzione si occupa anche di comunicazione e di promozione della vendita, attraverso la formazione degli addetti ai lavori e di manifestazioni legate all’enogastronomia. Il nostro rapporto commerciale con la clientela è basato sulla competenza, sull’attenzione e la cura dedicata allo sviluppo e valorizzazione dei prodotti proposti.

Vincenzo Buttino e Salvatore Coppola si occupano personalmente della supervisione di ogni attività di:
  • Ideazione e strategie per lo sviluppo e proposizione commerciale dei prodotti aziendali;
  • Organizzazione di corsi di formazione legati al vino e al cioccolato;
  • Organizzazione e gestione della rete di vendita operante in Napoli e provincia;
  • Organizzazione di degustazioni, manifestazioni ed eventi;
Parlare di Vino si avvale di un team composto da Caterina Cioffi, Francesco Borrelli, Salvatore Lauro e Valerio Massimo, che sono coinvolti personalmente nel progetto di vendita, valorizzazione e promozione delle aziende rappresentate. La vendita si esplica non solo attraverso il posizionamento del prodotto, ma anche e soprattutto attraverso un’attività di pieno supporto al cliente nella gestione del post-vendita.
Il territorio di Napoli e provincia si presenta non omogeneo per cultura e per tipologia di clientela, quindi si è stabilito di trovare per ogni singolo cliente il giusto referente commerciale, affinchè si possano creare le migliori condizioni di proposizione e vendita. 
Parlare di Vino ha la sua espressione migliore nel canale HO.RE.CA. dove nel 2009 ha servito 489 clienti con 1767 ordini, lavorando solo in Napoli città e con 4 collaboratori. Per il 2010 si prevede un notevole incremento di lavoro dovuto all’allargamento della zona operativa a Napoli e provincia e dall’incremento della rete vendita a 6 persone.
Dal 1° settembre 2010 l’organizzazione di Parlare di Vino è ulteriormente mutata con l’ingresso in squadra di Antonio Aceto e Paolo Zizza.
Antonio Aceto si occuperà di tutto ciò che riguarda la formazione e la comunicazione, Paolo Zizza è un nuovo elemento del commerciale.

Read Full Post »